Crea sito

Si chiamerà… The Big One!

The Big One, “Quello grande”, come dicono negli USA. Gli americani, così si riferiscono al possibile terremoto che potrebbe scatenarsi come conseguenza dell’elevato accumulo di energia nella Faglia di Sant’Andrea. Per me è semplicemente il mio, certamente meno catastrofico, diffusore. Quello grande! 🙂

L’idea è maturata diverso tempo fa: volevo realizzare un diffusore da pavimento a 3 vie di dimensioni generose, con un pizzico di originalità. Fissiamo due soli paletti.

1. In primis il caricamento del woofer: sospensione pneumatica. Perché? Perché mi piace, ovvio! Il diffusore dovrà avere un’ottima risposta ai transienti e niente code sul basso. Cosa c’è di meglio rispetto ad una buona cassa chiusa con Qtc anche minore al canonico 0,707? Cosa?! Addirittura Qtc più basso di 0,707? Ve l’ho detto no, voglio realizzare un campioncino di velocità e realismo nel riprodurre i segnali impulsivi delle nostre amate registrazioni.

2. Passiamo al medio, quanti di voi hanno letto almeno una volta in un articolo le parole “medio nasale” oppure “medie inscatolate”, o ancora “medio colorato”? Beh, io l’ho letto tantissime volte e in alcuni casi ho anche avvertito questa fastidiosa sensazione all’ascolto. Alcuni dicono che la miglior cassa, quella che “colora” meno il suono, è quella che non c’è. Sì, parlo proprio di emissione dipolare… ma allora, proviamolo questo famoso medio a dipolo!

Da questi semplici spunti nasce questo mio nuovo progetto ancora in fase prototipale.

Gli altoparlanti prescelti:

Tweeter Vifa XT25TG-30/04

vifa-xt25tg-3004

Di questo tweeter ne ho sentito parlare solo bene, e quando mi è capitata d’occasione una coppia nuova di zecca sotto il naso, non me la sono fatta scappare. Si tratta di un tweeter molto particolare caratterizzato da una membrana a doppio anello concentrico e plug centrale a guida d’onda che prende il nome di “Dual Ring Radiator”.

 

Medio Seas ER15RLY

Seas_ER15_RLY

I Seas sono una garanzia, costruiti magnificamente e dall’ottimo suono. Questa volta ho lasciato da parte i coni metallici, per dare spazio ad una membrana a base di cellulosa e fibra di bambù. Non è un medio puro, bensì un mid-woofer che potrebbe ben figurare in un due vie di dimensioni compatte. Considerando l’applicazione dipolare meglio disporre di una Xmax maggiore. Il Seas ci offre ben 5 mm di escursione lineare e fino a 10 mm di massima escursione meccanica. Ottima la dispersione: fuori asse arriva a 3KHz senza particolari break-up, il che si tradurrà in una minore complessità del crossover.

 

Woofer Ciare CW256Z

Ciare_CW256Z

Infine, parliamo del woofer. Apparentemente esso stona con il resto dei componenti. Un componente Car è sempre mal visto in applicazioni Hi Fi. Ma se vi dicessi che mi è stato consigliato da Alberto Maltese sul forum di CHF vi fidereste? Lasciamo da parte i dogmatismi, ragioniamo un attimo e poniamo attenzione alle sue caratteristiche: bassa frequenza di risonanza, buona sensibilità e linearità, robusto, Xmax di 5 mm e solo 36 g di Mms! Tutto ciò a circa 60€ il pezzo. Cosa volere di più?